Creatori:

ing. Matteo Marino

prof. Paolo Vacca

Carnieletto Daniele

Brioschi Norberto

SCOPO DEL PROGETTO: sistema a basso costo per il risparmio energetico e l'ottimizzazione dei flussi di calore presenti in un piccolo locale.

MATERIALI UTILIZZATI

  • Arduino Uno
  • Shield motori
  • 2 sensori di temperatura
  • Sensore di umidità
  • Display
  • Potenziometro per la regolazione del contrasto del display
  • 2 ventole per pc
  • Buzzer
  • 4 led (di diversi colori)
  • 2 pulsanti
  • Piccola breadboard
  • Scatola di cablaggio

-Arduino Uno

-Shield motori

-n°2 sensori di temperatura (LM35)

-Sensore di umidità DHT11

-Display

-Potenziometro per la regolazione del contrasto del display

-Ventola per pc

-Motorino a 12V

-Buzzer

-n° 4 led (di diversi colori)

-n°2 pulsanti

-Servomotore

-Piccola breadboard

Si sa che quando in inverno accendiamo i caloriferi buona parte del calore va a formare una sacca di aria calda in prossimità del soffitto,questa è tutta energia sprecata.

E' stato realizzato un sistema rivoluzionario che ridurrà notevolmente questo spreco energetico ottimizzando i flussi d'aria presenti nell'ambiente.

Ci siamo serviti di due semplici ventole (come quelle usate nei computer) comandate da una basetta “Arduino uno” che a sua volta riceve segnali da due rilevatori di temperatura (uno posto ad altezza uomo e l'altro in prossimità del soffitto).

Quando il sensore posto ad altezza uomo rileva una temperatura inferiore a quella presente sul soffitto,Arduino invia un comando e attiva la prima ventola che andrà a rimescolare l'aria nella stanza.

Per rendere il più possibile il sistema autonomo ed intelligente abbiamo fatto in modo che la velocità di rotazione della ventola sia controllata in tempo reale e in diretta funzione della differenza di temperatura tra i due sensori;quindi il nostro sistema di controllo si adatterà automaticamente ed istantaneamente alle condizioni ambientali.

Una volta raggiunta la temperatura di equilibrio tra soffitto e ambiante la prima ventola si fermerà e un apposito led segnalerà che è stata raggiunta la temperatura ottimale.

Inoltre nei mesi estivi,in particolare nelle giornate più afose,potrebbe essere comodo un impianto che prende l'aria calda dell'ambiente e la porta sul soffitto permettendo una evaporazione più agevole,ecco che qui entra in gioco la seconda ventola,la quale essendo stata montata in senso opposto alla prima svolge la funzione opposta e spinge l'aria dal basso verso l'alto,ovviamente anche la velocità della seconda ventola è in funzione diretta alla differenza di temperatura.

Abbiamo pensato anche di poter risolvere il problema dovuto alla condensa che si può formare in alcune zone del soffitto o delle pareti,per far ciò abbiamo posizionato un sensore di umidità sulla parte posteriore dell'involucro.

Quando viene superato un certo limite critico preimpostato si aziona un'apposita spia luminosa ed entrambe le ventole si azionano alla massima potenza,ignorando momentaneamente i sensori di temperatura,in questo modo possiamo ridurre al minimo la probabilità di condensa o muffa sul soffitto o nella parete.

Quando il sensore di umidità rileva che siamo scesi sotto il valore critico,il sistema riprende a funzionare nella maniera preimpostata.

In più è stata aggiunta un'ulteriore funzione che ci permetterà tramite un apposito pulsante di azionare entrambe le ventole alla massima velocità permettendo un rapido ricircolo dell'aria nell'ambiente qualora lo riteniamo necessario.

La circuiteria e la basetta Arduino sono stati inseriti in una scatola metallica (eccetto il sensore posto ad altezza uomo) che verrà ipoteticamente posta sopra un mobile.

Il tutto è accompagnato da apposite spie luminose che indicano il tipo di funzionamento dell'impianto e da un piccolo display che ci indicherà le temperature rilevate dai sue sensori di temperatura.

L'intero sistema è autonomo,in ogni caso però oltre al pulsante per attivare manualmente il ricircolo d'aria abbiamo aggiunto un secondo pulsante per spegnerlo quando lo riteniamo necessario.

Inoltre, una volta posto l'impianto sopra un mobile può risultare difficile andare a premere i pulsanti, quindi è stato implementato un piccolo e comodo telecomando funzionante tramite radiofrequenza con cui potremo andare a spegnere/accendere l'impianto e attivare/disattivare il ricircolo d'aria.

ENGLISH

PURPOSE OF THE PROJECT: low-cost system for energy efficiency and optimize the flow of heat present in a small local.

MATERIALS USED

  • Arduino Uno
  • Shield motors
  • 2 temperature sensor
  • Humidity Sensor
  • Display lcd
  • Potentiometer to adjust the display contrast
  • 2 fan for PC
  • Buzzer
  • 4 LEDs (different colors)
  • 2 push buttons
  • Small breadboard
  • Wiring box

Everyone knows that we can find different temperatures where we live right just under the ceiling, that's because hot air flows up and makes our room a bit less warmed.

The purpose of our creation is to make an automatic system able to move the hot air around our room. That works with two temperature sensors, one just under the ceiling and one at our height.

When difference is significant one fan starts spinning and pulling air down, and when the difference  increases the spinning speed increases pulling air faster.

The system is also able to pull air up when the difference is negative with another fan and also to go is a forced air cycling mode where the two fans spins at the highest speed both together when the “vortex button” is pressed or when the umidity read by the sensor exceeds.

It's “green” turbine because it allows to warm up a little room without using the gas heating system, saving money and power in order to save nature and live in a greener world.

 

Per qualsiasi informazione contattare:

 

tel. 0362303335

preside@itisfermidesio.it


ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE
"ENRICO FERMI"
Via Agnesi - 24 - 20832 DESIO - (MB)